VIOLENZA DONNE:lo speciale 8 marzo del IX municipio

Ecco lo speciale 8 marzo del IX Municipio: offrire una casa a Chiara massacrata di botte dal suo ragazzo. Chiara in uscita dalla Clinica S. Lucia dove ha fatto la riabilitazione avrà bisogno di macchinari e di una seria assistenza.

“Potrebbe rappresentare un’ottima soluzione per Chiara e la sua famiglia un appartamento di proprietà comunale che insiste nel Municipio IX: si trova a 15 minuti dalla Fondazione Santa Lucia, l’ospedale dove la ragazza sta seguendo il programma di riabilitazione, e a 8 minuti da Casal Bernocchi dove Chiara è cresciuta. Dopo un primo contatto con i referenti del Campidoglio, che si sono dimostrati subito sensibili, promuoveremo un incontro con il padre di Chiara per organizzare un sopralluogo e verificare ogni possibile adeguamento dell’appartamento che, ad una prima osservazione, sembra facilmente accessibile: dispone di tre locali a piano terra e di un grazioso giardino. Ho accolto la sollecitazione dell’onorevole Michele Anzaldi che ieri ha richiesto una risposta delle Istituzioni, come pure ha fatto Telefono Rosa, e sono certo che in questo caso il Campidoglio saprà superare ogni eventuale ostacolo burocratico per affidare l’appartamento, attualmente inutilizzato, a Chiara e alla sua famiglia”. Lo dichiara Andrea Santoro, presidente del Municipio IX di Roma.

IL TRUST A TUTELA DELLA DISABILITA’

10Marzo

trust2 trust

Il 10 Marzo avrà luogo il convegno dal titolo “IL TRUST A TUTELA DELLA DISABILITA'”, organizzato dal mio assessorato, dalle ore 14 presso l’Hotel Sheraton. La proposta di legge sul trust e il dopo di noi, è stata approvata di recente dalla Camera e ora è all’esame del Senato. Con la legge si finanziano con fondo vincolato, le strutture per il Dopo di noi. Durante il convegno presenteremo il progetto di avvio di uno sportello di consulenza legale a titolo gratuito sullo strumento del trust nel sociale, che sarà una novità a livello almeno romano e ci metterà all’avanguardia quale servizio alle famiglie. Tutto ciò sperando che soggetti privati, quali le famiglie, riescano realmente ad impegnare il loro patrimonio per quando il disabile resterà senza famigliari.

Grazie per la collaborazione.

Assessore Luisa Laurelli

Programma Definitivo Convegno 10 marzo 2016

Conferenza madri detenute Posteinsieme

posteinsieme posteinsieme2

A poco più di 6 mesi dalla sua presentazione, la Fondazione di Poste Italiane intensifica e ‘certifica’ il proprio impegno: tra i progetti la prima casa protetta per madri detenute con bambini, ‘La casa di Leda’, al via ad aprile a Roma in una villa confiscata alla criminalità e il sostegno al servizio per i minori scomparsi con Telefono azzurro.

A meno di un anno dalla nascita (16 aprile 2015) la Fondazione Poste Insieme onlus ha presentato ieri in conferenza stampa i 16 nuovi progetti finanziati per concretizzare la sua mission, ossia sostenere “iniziative volte alla tutela dei diritti civili di soggetti svantaggiati, con particolare riferimento all’infanzia, alla gioventù, alla famiglia, alle pari opportunità, alle persone con disabilità e agli anziani.”

639 mila euro in tutto (obiettivo è arrivare al milione previsto entro l’anno) grazie alla partecipazione, il coordinamento e la ottimizzazione delle risorse aziendali destinate ad attività sociali di tutte le società controllate dalla Capogruppo.

Uno di questi è : Mamma sempre e ovunque, perché i figli di madri detenute, possano vivere in ambienti fisico-psichici adeguati. Una villa sequestrata alla mafia che sta all’Eur, casa di Leda. Leda Colombini  di origini contadine, faceva la mondina da giovane, a Roma fu assessore ai servizi sociali della Regione Lazio quando nacquero le leggi sugli asili nido e i consultori familiari, fu più volte parlamentare, fondò l’Associazione A ROMA insieme che da oltre 20 anni si occupa della cura dei bambini da zero a tre anni che vivono in carcere. Luisa Laurelli è una delle volontarie che ogni tanto di sabato accoglie a casa sua i bambini di Rebibbia.

La prossima Roma

Primarie Primarie2

La prossima Roma presentata all’Auditorium della Conciliazione con Francesco Rutelli che ha parlato dei veri bisogni della città di Roma, le delusioni, le aspettative. Erano presenti i candidati a Sindaco di Roma Morassut, Giachetti, Fassina, Marchini.

Ricordando i 40 anni degli asili nido

asili

40 anninidi

Una iniziativa che ricorda 40 anni dalla nascita degli asili nido a Roma e una delle maestre più amate Marilena che non c’è più, ripercorrendo la storia attraverso il suo sguardo. Luisa Laurelli farà un excursus storico sulla situazione dei nidi. L’evento avrà luogo Giovedì 25 Febbraio 2016 presso la sala consiliare IX Municipio, Largo Peter Benenson.

Crazy Sisters

CRAZ. SIST. Cecchignola 2
Il giorno 14 febbraio la Compagnia Rifornimento in volo di Colleverde, effettuerà presso la Chiesa di San Giuseppe da Copertino, in via dei Genieri 12, uno spettacolo musicale in favore della Casa di Heidi per l’emergenza freddo di via Comisso.Tale spettacolo ha come obiettivo quello della solidarietà e quindi dopo aver parlato con Don Paolo siamo entusiasti di poter collaborare alla raccolta di fondi utili che saranno sicuramente ben impiegati.
lo spettacolo “Crazy Sisters”avrà inizio alle ore 17,30

Italia Francia 3:3″ con il Progetto di gemellaggio tra l’I.C. Frignani – Spinaceto e l’Ecole 28 rue S. Jacques

LOCANDINA-FRANCIA-ITALIA-3.
Siamo alla III Edizione del Progetto “Italia Francia 3:3” con il Progetto di gemellaggio tra l’I.C. Frignani – Spinaceto e l’Ecole 28 rue S. Jacques con il quale si è ottenuto il riconoscimento Label Erasmusplus. Quest’anno la delegazione francese sarà  ospite dal 1/5 febbraio nelle nostre famiglie. Il Progetto è nato dalla volontà delle due scuole e grazie agli stessi intenti delle due Dirigenti Scolastiche che hanno firmato l’accordo tra i due Uffici Scolastici. Uno progetto di scambio culturale formativo con insito il valore dell’incontro formativo per piccoli e grandi e dall’importanza di comunicare attraverso le lingue madri utilizzando anche: Lim, pc, collegamenti Skype da casa e scuola. Lo studio dell’italiano nella scuola parigina come lingua straniera è un esempio di diffusione e valorizzazione della nostra cultura nel mondo. Intento è quello di continuare a creare negli anni un processo educativo per aprire le “frontiere” ad una comunicazione a più livelli verso il mondo del lavoro sviluppando le proprie competenze e abilità.
  • Obiettivi: 1 Creare nei futuri cittadini di domani la consapevolezza che il successo di una convivenza civile autentica va iniziato… per saperne di più
  • L’attività di scambi epistolari è stata la base di avvio per la presentazione iniziale dei singoli ragazzi, della classe e… per saperne di più
  • Il nostro progetto in gemellaggio è proprio l’esempio di come i ragazzi discenti si sono appassionati ed infervorati verso un percorso formativo innovativo, dove loro sono gli ATTORI principali con le loro abilità e capacità del loro percorso formativo/culturale e l’importanza dello studio delle lingue per poter tessere una comunicazione fattiva immediata è divento lo stimolo, lo strumento per imparare e anche gli studenti più svogliati alla fine si sono impegnati proprio perché motivati e divertiti nell’approcciare in modo diverso, no sui soliti banchi, ma nel nostro caso possiamo dire, direttamente in CAMPO mettendosi in gioco e sperimentandosi in un confronto ludico/educativo cooperativo fra pari alla pari.
Ringraziamo il Municipio IX nelle persone del Presidente Andrea Santoro, l’Ass. Scuola e Servizi Sociali Luisa Laurelli, l’Ass. Cultura Laura Crivellaro, l’Ufficio Mensa, la società EuRoma2, la ditta Trotta pullman, la ditta mensa Vivenda, il Palazzo Fendi e con soddisfazione il Ministero Pubblica Istruzione.
 
Responsabile Progetto 
Barbara Riccardi