Chiusura del Centro Alzheimer chiuso dal M5S

A Roma esistono diversi centri specializzati nell’assistenza delle persone colpite da Alzheimer. Tra questi c’é anche il Tre Fontane – centro diurno nel quartiere Eur – dove i servizi sono stati recentemente interrotti, creando grossi problemi agli assistiti e ai loro familiari

 http://www.unita.tv/focus/noi-malati-di-alzheimer-abbandonati-dal-m5s/

8 Marzo

Ho fatto i miracoli lo scorso anno per garantire il funzionamento del Centro e adesso il Movimento 5 Stelle chiude tutto gettando nel caos pazienti e familiari.

(AGENPARL) – Roma, 08 mar 2017 – Oggi al Colosseo si è svolta una manifestazione per il Centro Alzheimer Tre Fontane chiuso dal 17 febbraio con il silenzio colpevole delle amministrazioni del Municipio XIII e IX di Roma Capitale. È il totale fallimento della politica dei Cinque Stelle.  Sono rimasti a casa 6 operatori professionali, 30 utenti sono collocati in centri non adatti alle loro problematiche e 30 famiglie abbandonate a loro stesse senza alcuna indicazione di ripresa del servizio.

Teniamoci aggiornati sullo stadio della Roma

AGGIORNAMENTO:

Tor di Valle, ecco la nuova delibera: saltano il ponte e la stazione

Resta il dimezzamento delle cubature per l’«Ecomostro» di negozi e uffici, salta il ponte carrabile a carico dei privati (circa 70 milioni di euro) e la nuova staziona della Roma Lido (altri 10 milioni); nessuna certezza sul numero dei nuovi treni per la ferrovia che collega la Capitale a Ostia (erano 15 nel progetto iniziale, ora sarebbero 2). Oggi pomeriggio la giunta di Virginia Raggi ha approvato la delibera con cui viene confermato l’«interesse pubblico» alla realizzazione del progetto stadio a Tor di Valle. L’amministrazione ha dato mandato al Dipartimento Urbanistica di procedere alla revisione del provvedimento varato nel 2014 dalla giunta Marino.

La nuova delibera, spiegano da Palazzo Senatorio, impone ai privati il raggiungimento dei «seguenti obiettivi di pubblico interesse»: il dimezzamento delle cubature per il cosiddetto “Business park”, «attraverso l’eliminazione delle previste torri»; i lavori di messa in sicurezza dell’area per evitare il rischio idrogeologico; l’unificazione della Via Ostiense – Via del Mare nell’intero tratto tra il Raccordo e viale Marconi;  il potenziamento della ferrovia Roma-Lido, «prevedendo in particolare un servizio minimo di 20mila passeggeri l’ora sull’intera tratta, a cui vanno garantiti ulteriori 7.500 passeggeri l’ora sulla FL1 durante gli eventi sportivi».

Il Messaggero

Mi permetto di segnalarvi che è operativo il sito www.osservatoriostadioroma.it
Sullo stesso potrete trovare ogni notizia – il famoso “tutto o quasi quel che c’è da sapere” – sul fortemente strumentalizzato progetto Tor di Valle (stadio e quant’altro).-
L’Osservatorio, nato come organismo tripolare – Comune, Municipi IX e XI, CdQ dei territori limitrofi – dopo il cambio di amministrazione politica prosegue con soli CdQ la sua attività per tutelare i cittadini del quadrante.
Va solo segnalato che, per quanto riguarda Torrino Decima, il relativo CdQ – a suo tempo promotore della costituzione dell’Osservatorio –  con la sua recente nuova maggioranza ha inteso non farne più parte. Vi resta però ad operare chi già ha svolto nel tempo un intenso lavoro di vaglio dei documenti e di proposte, critiche, suggerimenti.
L’Osservatorio, come ben specificato nel “chi siamo” del sito,non è espressione di nessuno dei due schieramenti di tifosi: quelli più propriamente calcistici e quelli che con le più varie argomentazioni si oppongono al progetto.
Si preoccupa solo che, se il progetto si dovesse fare, sia fatto al meglio possibile dal punto di vista di chi dovrà viverci accanto.
Se non si dovesse fare, tutto resterebbe come prima: un’opportunità persa o una sciagura evitata. A seconda dei punti di vista.

Servizio per bimbi sospeso

 

Carissime e carissimi,

vi invitiamo a sottoscrivere la nostra raccolta fondi per consentire fino a giugno il proseguimento del servizio di trasporto dei bambini di Rebibbia ai nidi esterni del Municipio che il Comune ha sospeso.

Per farlo potete collegarvi direttamente alla pagina di crowdfunding che abbiamo predisposto:

http://www.aromainsieme.it/raccolta-fondi/

altrimenti tramite

· Bonifico alla BANCA Monte dei Paschi di Siena Codice IBAN: IT 34 X 01030 03207 000002318743

Vi invitiamo a coinvolgere più persone possibili per questa importantissima raccolta fondi promossa dalla nostra Associazione.

E’ essenziale che ci attiviamo tutti perché è inaccettabile che i bambini non possano godere di questo importante diritto e siano privati ulteriormente di un momento di libertà.

Vi ringrazio per tutto quello che potrete fare,

Gioia Cesarini Passarelli
Presidente

Madri a Rendere

madriarendere

Madri a rendere

Il primo romanzo di Beatrice Tauro, abruzzese di nascita e romana di adozione, blogger, appassionata di lettura, scrittura e viaggi, sempre alla ricerca del confronto interculturale.

Anna, Cecilia, Francesca ed Elena. Quattro amiche ai tempi dell’università che si sono perse di vista e che si ritrovano dopo oltre dieci anni di lontananza per trascorrere insieme un fine settimana all’insegna dei ricordi, dei rimpianti e dei rancori.

Nel corso di un fine settimana che le vede di nuovo tutte insieme, le quattro donne si raccontano, confrontando i reciproci vissuti, la diversa quotidianità che le contraddistingue, facendo emergere le differenti esperienze di vita, con gli amori sbagliati, le maternità desiderate e negate, le relazioni familiari e le esperienze professionali.

In un crescendo di condivisione che supera l’iniziale diffidenza, le quattro donne si renderanno protagoniste di scelte davvero rivoluzionarie per le loro esistenze, su un percorso trasgressivo e profondamente umanitario insieme, lanciando una sfida a viso aperto alle convenzioni e agli stereotipi della società tradizionale, valorizzando un concetto di famiglia che può assumere anche delle accezioni insolite e talvolta bizzarre.

Domenica 5 marzo ore 17.30 presso il Centro Socio Culturale Affabulazione

Piazza Marco Vipsanio Agrippa, 7 –  Lido di Ostia

L’autrice ne parlerà con Claudia Bonadonna, giornalista di Rai Cultura

Interverrà Manuela Campitelli Presidente Ass. Punto D, giornalista e blogger de Il Fatto Quotidiano e diwww.genitoriprecari.it