Roma, inaugurata la Casa di Leda, la prima in Italia a ospitare le mamme detenute e i loro bambini

Le ville della discordia. Quando venne annunciato che quelle due costruzioni di via Kenya, all’Eur, sequestrate alla criminalità, erano state destinate ad accogliere le madre detenute con figli, si levò un coro di terrificanti j’accuse. E ieri in pompa magna, alla presenza della sindaca Virginia Raggi e del ministro della Giustizia Andrea Orlando, nonostante le proteste che nei mesi erano continuate, si è tenuta l’inaugurazione ufficiale. “Le mamme hanno passato la giornata a preparare un rinfresco, venite, venite”, dice la coordinatrice a presentazione terminata: e infatti ecco là, su un tavolo in giardino, dolci a cucchiaio, torte salate, tanta frutta e molto thè freddo, con loro, le mamme, che si affaccendano tutt’intorno. Le donne ospitate sono per ora quattro e quattro i loro bambini, tutti da mesi a quattro anni.

RomaToday, Leggi tutto

Proseguono i progetti de La Stella di Lorenzo

Il progetto di prevenzione delle aritmie, iniziato nel 9° Municipio sta proseguendo, coinvolge moltissimi bambini delle scuole per infanzia comunali. Sono piccole soddisfazioni che mi ripagano della passata fatica.

Luisa Laurelli

Con il 2016 si è chiuso l’anno finora più prolifico e, al tempo stesso, più impegnativo della Onlus dalla data della sua costituzione.
Per quanto riguarda, in particolare, il progetto di prevenzione delle aritmie pericolose, solo alcuni dati sono sufficienti per mostrare la portata del nostro impegno: 7 Istituti Comprensivi interessati (più di 20 plessi  scolastici) nelle province di Roma, Milano, Palermo;25 plessi comunali di infanzia del Municipio IX di Roma; più di 4.000 elettrocardiogrammi eseguiti a  bambini e ragazzi tra i 3 e i 13 anni; 8 apparecchiature donate (tra holter, defibrillatori ed altri rilevatori cardiaci).

Il nuovo anno comincia con lo stesso impegno, se non addirittura superiore; il calendario degli screening ecg è infatti già completo da qui fino a giugno.

Tutto questo è possibile grazie soprattutto al vostro continuo sostegno, alla vostra partecipazione alle nostre iniziative di raccolta fondi, alle vostre donazioni. A nome dei soci della Onlus, ringrazio tutti voi per la vostra stima e fiducia.

Si sono conclusi, poco prima delle vacanze natalizie, gli screening  che hanno interessato (pag.5) l’Istituto Comprensivo Luigi Rizzo di Roma e le classi prime della scuola mediaTommaso Gulli di Milano. I risultati sono in corso di elaborazione e saranno disponibili sul sito entro poche settimane.
Nell’ambito della campagna di prevenzione delle aritmie pericolose, sono stati donati all’Istituto ComprensivoPapa Giovanni XXIII di Trabia (PA) due pulsiossimetri.
Entro gennaio prenderà il via lo screening ecg che interesserà i tre plessi scolastici dell’Istituto ComprensivoBravetta di Roma. Saranno un migliaio circa i bambini (dalla materna alle medie) a cui sarà fatto un elettrocardiogramma.

Rafforzamento consultori

Il 21 alle ore 15:00 presso la Regione si riunisce il tavolo con le varie associazioni che hanno avviato una battaglia per ottenere il rafforzamento dei consultori pubblici del Lazio. Finalmente avremo modo di parlare con gli uffici e con la Giunta delle priorità da individuare su cui lavorare per rafforzare la rete dei consultori del Lazio sempre più in difficoltà.Speriamo si riuscire ad ottenere fatti concreti.

Luisa Laurelli

Iniziative per le popolazioni colpite dal terremoto



terremoto2terremototerremoto3Questa iniziativa concluderà il lavoro fatto da me in questi due messi insieme al gruppo Camelot della Protezione Civile di Spinaceto per raccogliere fondi a favore delle popolazioni terremotate, sia quelle di Accmuli, Amatrice sia quelle che si sono aggiunte con le utime scosse. In tutti i centri anziani del IX Municipio sono state realizzate delle cene o dei pranzi per raccogliere fondi oppure semplicemente è stata fatta una colletta che è stata poi destinata all’IBAN della Protezione Civile.

SOCIALE, SANTORO: APRE LABORATORIO PER AUTONOMIA DIVERSAMENTE ABILI

Un gruppo di 35 ragazzi diversamente abili parteciperà ad un programma finalizzato al recupero dell’autonomia personale e all’integrazione sociale, per il quale il Municipio IX ha messo a disposizione un appartamento attrezzato.
«Si tratta di un programma avanzato che sollecita una maggiore autonomia dei partecipanti, ai quali sarà fornita assistenza sociale di gruppo anziché individuale, in modo che gli utenti possano incrementare ed ampliare le opportunità di crescita attraverso l’uso comune degli spazi. La struttura è completamente attrezzata e funzionale alla terapia di gruppo che si svolgerà nei giorni feriali, durante il fine settimana resterà comunque a disposizione dei ragazzi diversamente abili e delle proprie famiglie per attività ludico ricreative». Ha dichiarato Andrea Santoro, presidente del Municipio IX.
«Oggi inaugureranno il servizio i primi 7 ragazzi e, nel corso della settimana, si alterneranno 5 diversi gruppi, chiamati ad assumersi piccole responsabilità come la gestione dell’appartamento, la preparazione delle vivande, l’amministrazione delle finanze comuni. Abbiamo voluto così recuperare in parte il progetto “Dopo di Noi” che si svolgeva in questa struttura di Vitinia e che non è stato più finanziato, assicurando un servizio importante per il quale vi sono lunghe liste d’attesa. Tutto questo grazie alle disponibilità delle famiglie e delle cooperative che ci consentono di far scorrere le liste di attesa senza spesa aggiuntiva.Siamo certi che l’approccio di gruppo sarà molto apprezzato e darà migliori benefici – ha concluso Luisa Laurelli, assessore municipale alle Politiche sociali».